Muffa sulle pareti: come eliminare definitivamente il problema

| 9 febbraio 2014 | 0 Comments

Muffa ParetiLa muffa nelle case di nuova costruzione purtroppo non è infrequente, e le soluzioni date dai costruttori o dai progettisti poco avveduti sono tra le più fantasiose così come l’individuazione delle cause della muffa in case nuove:

▷ Essendo una casa nuova la muffa è colpa dell’umidità insita nei materiali da costruzione e, una volta che le pareti si saranno asciugate, la muffa sparirà per sempre (se sono passati più di due o tre mesi è un affermazione senza senso è da pensare che il costruttore stia solo cercando di far passare tempo e far decadere la possibilità di agire legalmente).

▷ Bisogna arieggiare la casa almeno tre quattro volte al giorno per mezzora ogni volta (peccato che la casa in questione non è stata venduta con maggiordomo dedicato all’apertura quotidiana delle finestre e se uno lavora chi le apre?, è vero che arieggiare riduce l’umidità in casa e che le probabilità di formazione di condensa e muffa sui muri si riducono ma secondo voi sarà la soluzione giusta ai problemi di muffa in una casa nuova?)

▷ Tra le soluzioni antimuffa più fantasiose mai sentite: alcuni giorni fa un cliente mi ha detto che il costruttore della sua nuova casa attribuisce la colpa delle muffe al fatto che loro hanno l’abitudine di invitare troppa gente a casa e queste respirando producono troppa umidità (ora per risolvere il problema delle muffe in questa casa la soluzione sarebbe semplice non bisogna invitare nessun amico o al limite invitare solo quelli che non respirano!!:).

PROBLEMI DI MUFFA IN CASA NUOVA cause e soluzioni

Oltre che ad un problema estetico, muffe, pareti annerite, e macchie che sorgono sulle pareti in casa, sono sintomi di un insufficiente comfort termico e soprattutto di problemi da non trascurare per i possibili rischi per la salute che possono provocare.

L’isolamento a cappotto se fatto bene può risolvere i problemi di muffa sulle pareti.

Per eliminare il problema delle muffe in casa bisogna individuare prima di tutto le cause per poi intervenire in modo efficace.

Il benessere ambientale ed il comfort derivano prima di tutto dal corretto equilibrio tra ventilazione, temperatura ed umidità e correttezza dell’isolamento termico. Il livello ottimale dell’umidità relativa in casa deve essere compresa tra il 40% ed il 60%, se si supera tale limite per eccesso di umidità possono cominciare ad insorgere muffe e microrganismi sulle pareti. Se l’umidità è troppo bassa le mucose si cominciano ad essiccare e cominciano problemi respiratori. Aria e pareti troppo umide riducono la capacità termoisolante delle strutture e l’aria viene percepita come pesante e meno confortevole inoltre cominciano a verificarsi più facilmente fenomeni di condensa con deposito d’acqua sui muri e sui vetri. Umidità alta e scarso ricambio d’aria per ventilazione sono la principale concausa della formazione di muffe, che sono microorganismi viventi composti di batteri e spore i quali proliferano in colonie sui muri fino a degradarli. Pareti e soffitti sono le parti più soggette al deposito di condensa e formazione di muffa, ma nei casi più gravi si possono manifestare anche su mobili, arredi, libri, quadri, apparecchiature elettriche ed elettroniche.

AGIRE SIA SUGLI EFFETTI SIA SULLE CAUSE DELLA MUFFA NELLA CASA NUOVA

Le chiazze di umidità isolate sui muri e circoscritte a zone limitate sono generalmente provocate da accumuli di acqua dovuti a perdite da tubature od infiltrazioni dall’esterno.

Questi tipi di umidità sono senz’altro i casi più semplici da affrontare e risolvere basta agire sulla fonte di infiltrazione e pulire la parete sarà sufficiente perché il problema della muffa non si ripresenti sulle murature. Agire sugli effetti della muffa in una casa nuova come ad esempio pulire con candeggina, tinteggiare con prodotti antimuffa ecc. non è una soluzione definitiva. Quando cominciano a manifestarsi tanti punti neri, occorre intervenire immediatamente eliminandoli per evitare che comincino ad espandersi fino a diventare ampie zone scure e compatte, cui segue lo sfarinamento e lo sgretolamento della tinteggiatura e degli intonaci.

Per sconfiggere la muffa in casa è buona cosa quella di utilizzare detergenti a base di candeggina ma questo non basterà mai ad eliminare il problema della muffa nella casa nuova, poiché così facendo agiamo solo sugli effetti del problema ma non sulle sue cause. Per risolvere il problema alla radice bisogna individuare le vere cause ed agire per tentare di eliminarle tra le più comuni si hanno: ponti termici, mancanza di un sistema di ventilazione meccanica controllata, infiltrazioni acqua piovana, risalita dal terreno, condensa e umidità dell’aria ecc..

Individuate le vere cause occorre progettare un intervento mirato per risolvere il problema della formazione di muffa o perlomeno per ridurne la probabilità di formazione quando non è possibile risolvere definitivamente la formazione di muffe. Per decidere i giusti interventi è bene farsi consigliare da esperti del settore e non seguire i consigli di chi ha interessi o è coinvolto nella causa del problema stesso come possono essere il costruttore, il progettista, il direttore dei lavori o loro conoscenti.

Tags: , , ,

Category: come fare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Menu

Send this to friend